Noi e l’ambiente

Centrufficio s.p.a. da diversi anni ha intrapreso un processo di limitazione degli effetti che la propria produzione può avere sull’ambiente.

Questo processo prevede due diverse aree di intervento:

  • Interventi sulla produzione
  • Interventi sul prodotto

Gli “interventi sulla produzione” riguardano tutte quelle operazioni che vengono fatte per limitare i possibili effetti nocivi sull’ambiente dovuti all’utilizzo di macchinari, ai trasporti e all’utilizzo di risorse energetiche che vengono impiegate durante la normale attività lavorativa.

In questo ambito, grazie anche all’ottenimento della certificazione ambientale UNI EN ISO 14001, sono raccolti tutti gli interventi strutturali, relativi a sede, trasporti e macchinari, come ad esempio:

  • Installazione presso i magazzini di Cologno, Pioltello, Modena e Vicenza nonché presso le filiali di Brescia, Modena e Vicenza di pannelli fotovoltaici;
  • Installazione presso la sede operativa di Pioltello di colonnine per il rifornimento di auto elettriche ed acquisto delle prime auto elettriche, che pian piano sostituiranno tutto il parco auto composto da circa 60 veicoli;
  • Promozione tra i propri dipendenti dell’utilizzo di veicoli green, in primis le biciclette, per cui esistono un apposito parcheggio e mezzi a disposizione;
  • Creazione di uno spazio verde presso la nuova sede di Pioltello di circa 2.000 mq, di cui 200 mq sono adibiti ad orto, accudito dai dipendenti stessi, che hanno la facoltà di raccogliere la verdura a proprio uso e consumo;
  • Utilizzo presso tutte le sedi di lampade a LED a basso consumo, nonché di infissi a doppio o triplo vetro e con profili a bassa trasmittanza termica per un risparmio energetico sia d’estate che d’inverno;
  • Promozione presso tutti i dipendenti di un utilizzo minimo di carta e toner.

Gli “interventi sul prodotto” riguardano invece le materie prime e gli imballi utilizzati per la produzione dei nostri prodotti. Centrufficio s.p.a. è stata una delle prime aziende a conformarsi ai Criteri Ambientali Minimi, promossi dal Ministero dell’Ambiente, che prevedono una serie di prescrizioni relative all’utilizzo di formaldeide, di composti organici volatili e di altre sostanze potenzialmente nocive.

Tutti i nostri pannelli provengono da foreste a consumo controllato, con certificazioni FSC e PEFC. I nostri pannelli melaminici sono certificati CARB, a bassissime emissioni di formaldeide, e le vernici utilizzate sono a polveri epossidiche, e pertanto non contengono composti organici volatili.

Per gli imballi NON VIENE UTILIZZATA PLASTICA, se non un leggero film solo sui piani di vetro per evitare graffi e per tenere insieme gli eventuali bancali alti: gli angolari che riparano tutti i nostri pannelli sono in cartone, così come gli imballi stessi, di tutte le linee di produzione propria.

Nella realizzazione dei prodotti, viene redatta una scheda di disassemblaggio in modo da poter riciclare tutti i materiali alla fine del ciclo di vita dell’arredo.

Infine, stiamo riducendo pian, piano l’utilizzo della plastica nel prodotto stesso, prediligendo i piedini di scrivanie ed armadi in metallo, nonché razze delle sedute in metallo.

Il nostro team di R&S sta sviluppando, in collaborazione con altre realtà trasversali rispetto al settore dell’arredo, nuovi materiali e prodotti in un’ottica di ECONOMIA CIRCOLARE, per il riuso e riutilizzo del rifiuto stesso.