Fusion

Design John Bennett e Sakura Adachi

“Un sistema con ambiente lounge integrato, costruito sulla base di una sorta di strutture tridimensionali, una risposta alle nuove esigenze di co-working e smart working.”

RICHIEDI PREVENTIVO

COD: 2364-2-2 Categorie: , ,

Design John Bennett e Sakura Adachi

L’ambiente di lavoro degli uffici sta diventando sempre più versatile: non è solo un posto dove lavorare, ma anche incontrare e chiacchierare, mangiare e bere, riposare e rilassarsi.
Fusion è costruito sulla base di una sorta di struttura tridimensionale: ogni dettaglio è attentamente progettato attorno ai comportamenti e alle attività delle persone nello spazio ufficio.
Una varietà di configurazioni crea atmosfere e paesaggi diversi, che non sono adatte solo al lavoro individuale e collaborativo, ma anche a riunioni estemporanee e brevi pause in un ambiente più rilassante e domestico (homely) e in un contesto meno istituzionalizzato.
Fusion è un sistema per ufficio che risponde anche a un nuovo scenario come la condivisione e lo spazio di co-working.
Il posto di lavoro dovrebbe essere come una specie di social network ma con persone reali che vogliono divertirsi ed esprimere le loro personalità, pur lavorando come un team.
A livello tecnico, Fusion è realizzato con struttura in tubolare metallico 40X40, spessore 20/10, verniciata a polveri epossidiche in due finiture standard (bianco ed antracite), ed in una finitura on demand (melanzana).
I piani sono realizzati in nobilitato melaminico sp. 30 mm, e sono scorrevoli orizzontalmente su distanziali, in modo da permettere un facile accesso alle prese ed ai cavi alloggiati presso la vaschetta di metallo centrale.
I piani di lavoro sono disponibili nelle finiture standard betulla, bianco o antracite.
Gli screen divisori sono realizzati in conglomerato ligneo rivestito in tessuto, e attrezzati con elastici o tasche porta riviste.
Gli storage soprapiano o sottopiano (portaborse) sono realizzati in lamiera metallica pressopiegata.
I divani sono realizzati con telaio in conglomerato ligneo e rivestimento in tessuto, nelle stesse finiture degli screen.

JOHN BENNETT

Dopo essersi laureto al Royal College of Art ha iniziato a collaborare con Tecno a Milano su numerosi progetti ed Imparare a portare idee e concetti in produzione attraverso i principi del design per i processi industriali e il concetto di “Design senza moda” che diventava una caratteristica che si può trovare in molte delle sue opere future come consulente.

Nel 1987 apre uno studio a Milano specializzato in mobili e product design e il suo lavoro si concentra ulteriormente sulla ricerca di coniugare fattori umani, materiali e processi produttivi nel concept finale. Lo studio ha sviluppato mobili e prodotti per Tecno Spain, Frezza, Estel e Matrex in Italia e più recentemente per Versalink in Malesia e Vohaw in Cina.

Il suo lavoro è stato esposto e ha ricevuto premi per “ADI Design Index”, “Design Plus – Light and Building Award”, “Good Design”, The Chicago Athenaeum e “Best of NeoCon Competition” e Chicago Editor’s Choice Award. Silver Prize CIFF 2012. Cina. MIFF 2016 il premio Platinum per la migliore categoria di mobile.

SAKURA ADACHI

L’opera di Sakura è caratterizzata da una combinazione di approccio concettuale e artigianalità. Molti dei suoi prodotti sono auto-comunicanti, hanno la storia dietro il concetto e sfruttano al meglio dello uso delle caratteristiche dei materiali. Nel suo processo di progettazione, gli scenari di come gli oggetti vengono utilizzati e i comportamenti delle persone intorno agli oggetti sono argomenti importanti. Spesso i suoi prodotti si traduce in prodotti multifunzionali e trasformabili che richiedono soluzioni di salvaspazio.

Ha ottenuto la laurea in Industrial & Craft Design alla Musashino Art University di Tokyo, con specializzazioni nella lavorazione del legno, e Master in Industrial Design alla Central Saint Martins College of Art & Design di Londra. Il suo lavoro di Master la libreria Caveha avuto una serie di pubblicazioni tra cui The Financial Times e di un’intervista da The New York Times.

Dal 2004 vive e lavora a Milano. Ha collaborato con alcuni studi di design conosciuti dove ha lavorato sui progettazioni di arredamento e illuminazione sia per ambito domestico e ufficio. Dopo aver aperto il suo studio di design nel 2008, ha disegnato per i produttori italiani e internazionali importanti come Alessi, Campeggi, Riva1920, Taschen, Estel, Martex, Fermob, Tura …ecc.

I suoi prodotti sono stati selezionati per Red Dot Design Award, Archiproducts BEST OF 2015, ADI Design Index nel 2016 e tanti altri premi. È stata una docente a Istituto Europeo di Design a Milano nel 2012. Dal 2014 è docente del corso di Industrial Design a ISIA di Roma sede di Pordenone.